La mia gravidanza a rischio. APS

marzo 08, 2013


Quando avevo fatto i primi esami di routine durante la gravidanza c'era qualcosa che non tornava. Sifilide lievemente positiva. ALT! ok, non sono stata proprio una santa in passato, ed ahimè mio marito non ne voglia, ma come era possibile che durante il check up risultasse positiva alla sifilide? Facendo rewind mentalmente come, dove e perchè... era impossibile fossi positiva. Perchè prima di rimanere incinta sia io che mio marito abbiamo fatto gli esami precocenzionali, che consiglio a tutti soprattutto perchè questi determinano in anticipo se si è immuni o meno a quale tipo di virus cosi da non compromettere la gravidanza, e sono gratis. Ebbene, in questi esami ero chiaramente negativa, mai avuta. Allora come era possibile che qualcosa non andasse?
Prelievo ogni tre settimane, e sempre lo stesso risultato. Dentro di me nascevano i pensieri piu cupi e le preoccupazioni più azzardate, finchè cambiando l'ennesimo ginecologo, faccio ulteriori esami di approffondimento, dove si scopre che a sballare i dati, era una sindrome immunologica. L'APS, sindrome degli anticorpi fosfolipidi.
Cosa è l'APS.

La sindrome da anticorpi antifosfolipidi (APS) è una malattia autoimmune, definita come una malattia dove si possono manifestare sia trombosi venose e arteriose, ma anche entrambe. Venne studiata dalla fine del XX secolo come causa potenziale di trombosi, aborti ricorrenti, alterazioni del sangue e della pelle. Oggi la sindrome è considerata una patologia più complessa, con manifestazioni neurologiche, cardiache e vascolari diverse, che possono mimare altre condizioni, autoimmuni e non. Può manifestarsi in corso di altre malattie (APS secondaria) o può restare come una forma a sé stante (APS primaria)
Fonte: Wikipedia

Nel mio caso, l'ematologo ha dichiarato avessi l'APS primaria, con nessuna manifestazione evidente. Ma rischiavo trombosi al cordone ombelicale. Flussometria ogni mese, controllo del feto e punture di eparina, con aspirinetta. Ansia ogni volta che avevo un'ecografia. Sei mesi ed ho perso dieci anni di vita, ogni volta facevo le notti in bianco prima della visita. Sono quindi stata dichiarata gravidanza a rischio, e non so quante giornate intere ho passato in ospedale, per fare tutti i check up, monitoraggi, punture, pastiglie, ecografie...
Per fortuna tutto è andato benissimo, l'unico accorgimento è di prendere l'aspirinetta sin dalle prime settimane di gravidanze se rimanessi nuovamente incinta. Perchè l'APS è ad alto rischio abortivo.

Parlo con voi di questa mia avventura con questa sindrome del tutto sconosciuta prima di rimanere incinta, perchè è difficile trovare informazioni a riguardo, e soprattutto non è qualcosa di grave se gestita con cura.
Per aproffondire :
http://www.antifosfolipidi.org/atincmtagl.html


You Might Also Like

3 replies

  1. Eccomi! Sono passata a trovarti e a conoscerti meglio ;) Posso chiederti che tipo di esame hai fatto, nel senso che tipo di ricerca ti ha permesso di scoprire questa APS? Grazie

    RispondiElimina
  2. grazie per la visita, e scuse se rispondo in ritardo... l'esame era: esame anticorpi anti-cardiolipina ;)

    RispondiElimina
  3. No nn preoccuparti, ognuna ha i suoi tempi :) Allora lo conosco, l'ho fatto già. Grazie dell' info preziosa ;)

    RispondiElimina

JOIN THE CLUB

Flickr Images

.