Il mio allattamento.

aprile 30, 2013


Era da un pò che volevo parlare di come ho vissuto l'allattamento. In primis ricordo che facevo un sacco di ricerche online per imparare ad allattare senza farmi venire le ragadi o mastiti. E la prima cosa che avevo trovato a riguardo era che il bimbo doveva prendere l'intero capezzolo e parte dell'aoreola in bocca e fare docce calde massaggiando il seno se questo era troppo duro o dolorante. In effetti in ospedale ricordo appena l'ho attaccato le prime volte cercavo di far diventare turgido il capezzolo e offrirglielo. Non so se grazie a questo o meno ma non ho mai avuto nessun tipo di fastidio a riguardo, diciamo che è andata tutto piu che bene. All'inizio dell'allattamento è normale che questo sia dolorante o crei fastidio, in commercio ci sono tante creme che aiutano a dare sollievo, e io raccomando vivamente di metterne una nella valigetta dell'ospedale. Per quanto riguarda le coppette assorbilatte, ho preso quelle lavabili dopo aver visto che consumavo troppe usa e getta, invece con sei paia di coppette lavabili mi trovavo benissimo. 
I primi mesi sono stati duri psicologicamente, sentivo un senso di schiavitù. Sempre con il seno al vento e pronta a correre ogni volta che il bimbo urlava. E per questo ho preso un tiralatte, e mi ha aiutato moltissimo sia nell'evitare indurimenti, cisti o mastiti quando il pupo saltava una poppata sia a delegare a mio marito la nutrizione del bambino. Altra cosa che ricordo molto bene, era il sonno che mi faceva venire. Allattare per me era il miglior sonnifero conosciuto, infatti molto volentieri io ed il pupo ci addormentavamo in mezzo alla poppata. Ragione per la quale ho quasi sempre allattato sdraiata, e tutt'ora è una delle nostre posizioni preferite. Un altro alleato è il nostro cuscino d'allattamento, nonchè cuscino gravidanza e riduttore lettino. Anche questo consiglio, sopratutto quelli che possono assumere forme diverse perchè composti di palline al suo interno, lasciar perdere invece quelli piu duri tipo Chicco. 
Durante i primi periodi ero allora fortemente convinta di smettere di allattare intorno ai sei mesi, e far finita questa schiavitù. Invece, dopo lo svezzamento le poppate sono diminuite e ho iniziato a godere delle gioie dell'allattamento e vedere i lati positivi. Calmare il bimbo, farlo dormire piu in fretta, latte sempre pronto e caldo, ecc... Ad oggi che lui ha otto mesi, non so quando smetteremo. Ma finchè che dura, noi siamo felicissimi.

You Might Also Like

2 replies

  1. Bellissimo bambino! sai che anche mio figlio si chiama Gaël? All'inizio l'avevo scelto per Gael Garcia Bernal, ma essendo nato a Parigi l'ho registrato come Gaël, nome bretone. 13 mesi e ancora allatto! :) ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche noi ci siamo ispirati dall'attore! e anche Gael ha l'accento che io non posso fare da questa tastiera perchè nato in francia ;) avevo pure scritto un post riguardo il suo nome (http://www.fofinaboudoir.com/2013/02/se-non-era-gael-santiago.html)
      Quante cose in comune ^^

      Elimina

JOIN THE CLUB

Flickr Images

.