Tempo di richiami

settembre 05, 2013


C'è un peso nel mio stomaco che fa si che tutto si muova, molto rapidamente. Guardare la strada fatta sin'ora ed i progetti da compiere a breve, ma anche quesiti, e dubbi insieme a paure.
Da sempre ho sentito il bisogno dentro di me di muovermi, ho uno spirito molto libero e non amo e non riesco a sedermi in luogo troppo a lungo, cosa che mal si accompagna a mettere su famiglia per alcuni, ma il sentirmi nomade forse viene già dentro di me, un pacchetto completo, sin dall'età in cui ho lasciato il mio paese. Non si parla di insoddisfazioni, ma di necessità, come se l'altro, quello che c'è di là mi richiamasse.
Il peggio, o forse meglio, che anche mio marito ha il mio stesso spirito. L'ho sposato sapendo che un giorno se avessi detto, facciamo le valigie ed andiamo in Nuova Zelanda lui sarebbe già al gate aspettandomi. Quando due persone cosi si incontrano non c'è molto fare... 
Non sono alla ricerca di qualcosa di meglio, ma di ritrovare le mie radici, il mio popolo. Quel richiamo, come delle sirene che intonano una dolce canzone si fa sempre piu forte. Io non sono di qui, la mia cultura non è questa, non voglio un suv, una louis vuitton, voglio scarpe impolverate, sorrisi sinceri ed abbracci calorosi. Fa male vivere lontano dalle persone care, ancora dopo quindici anni. Cosi, per tutto questo tempo ho represso l'idea di ritornare da dove sono nata per paura di regredire e non avanzare, per paura di fallire, ma per paura ho evitato di fare quello che la mia pancia diceva, ed oggi quel peso è un mattone nello stomaco.
Io voglio vivere, scoprire, insegnare a mio marito ed a mio figlio che meraviglia di posto è quello dove sono nata, che bellezze ci sono in un continente cosi grande, il calore delle persone che qui si è un po' perso.
Il cemento di paura con cui ho coperto le mie radici si sta sgretolando...

You Might Also Like

4 replies

  1. Forza e coraggio.
    Hai un marito che ti appoggia e forse è già all'aereoporto con la valigia pronta.
    Tempo al tempo e sopno sicura riuscirai a togliere quel mattone e quel cemento. Intanto una domanda... Parlaci del tuo paese, della tua terra che tanto ami.
    Sarò felice di leggere e scoprire insieme a te quel sogno che tanto mi ha fatto incuriosire.
    Un bacio e...
    Coraggio <3

    RispondiElimina
  2. E' semplicemente meraviglioso tutto ciò...

    RispondiElimina

JOIN THE CLUB

Flickr Images

.