Il Concetto del Continuum: Ritrovare il ben-essere perduto.

marzo 10, 2014

Sono poche le volte che mi dedico a scrivere piu di due paragrafi sul mio blog, perchè permettemi di dire che di cose interessanti da farvi leggere ne ho poche, o almeno sono poche quelle poco discusse (pardon per il gioco di parole).
Chi mi segue da un po' sa benissimo come porti avanti ed abbia fatto mio il tag #Normalizebreastfeeding, faccia co sleeping e porti mio figlio sia con la fascia, sling e marsupio ergonomico. Sono un genitore naturale, che lega la filosofia del Attachment Parenting al meglio con la società francese, società a basso contatto. Il Concetto del Continuum è la base dell'Attachment Parenting, questo libro di Jean Liedloff che si ritrovo' a vivere con una tribu' sudamericana dove i bambini non piangono chiarisce un punto fondamentale sull'educazione o meglio sul modo di crescere un neonato. Osservo' come questa tribu' fosse in contatto con l'istinto naturale di prendersi cura del bambino, e che tre mila anni di evoluzione siano stati oscurati dai nuovi metodi in voga già dagli anni quaranta. Lasciar piangere il bambino, lasciarlo dormire in un'altra stanza da solo, usare il passeggino, ecc...
Quando il libro è stato pubblicato negli anni settanta, andava contro corrente agli altri pensieri degli esperti di turno. I punti in cui si focalizza maggiormente il Concetto del Continuum sono:
La non separazione del neonato dalla madre alla nascita.
Il portare il bambino in braccio o fascia sin da subito coinvolgendolo nelle attività dell'adulto e della comunità.
Allattare a richiesta.
Dormire insieme.
Lasciare che la comunità, famiglia, aiuti a prendersi cura del nuovo arrivato.
Risposta immediata al pianto, che non sia lasciato piangere ma nemmeno venga messo al centro costante dell'attenzione.
L'importanza del contatto fisico continuo.
Ora grossolanamente spiegato, questi concetti sono quelli naturali che abbiamo sviluppato in noi stessi, senza interferenze della società che ci circonda. Personalmente quando decisi di crescere mio figlio adattandomi ai suoi bisogni non conoscevo nessuna Jean Liedloff o W. Sears, ma avevo scelto di essere quel tipo di madre che ascolta il bambino e che fa orecchie da mercanti alla società, andando contro corrente con il proprio pediatra! Una guerra a volte difficile da affrontare perchè ti mette sempre in discussione con modelli erronei di super mamme, che tra biberon e tate se la cavano sempre bene.


You Might Also Like

0 replies

JOIN THE CLUB

Flickr Images

.