Apermus

luglio 14, 2012

Questo sconosciuto...
Dopo aver sentito parlare da qualche ostetrica che lo consiglia, ho preso notebook e google ed ho iniziato a fare qualche ricerca su internet.
Pare appunto che prendendo questo medicinale omeopatico possa facilitare il travaglio. Ma in che modo? Dovrebbe diminuire notevolmente le ore di travaglio aiutando ad ammorbidire il collo dell'utero e velocizzare la dilatazione.
Certo non è detto che funzioni, non è una garanzia che realmente faccia l'effetto che promette.
Sempre navigando ho letto opinioni di chi lo ha già usato, ma rimane sempre il dubbio (scettica di natura) se realmente siano i granuli ad accelerare il travaglio oppure uno sia già fortunata ad averne uno corto.
Certo, anche se le stesse ostetriche raccomandano l'assunzione, in fondo male non fa.
Certi medici però, come al solito di fronte all'omeopatia non consigliano assolutamente l'utilizzo poiché non c'è prova scientifica documentata che le erbe contenute nell'apermus funzionino realmente.
Io nel dubbio, seguirò il consiglio dell'ostetrica e ne ho già ordinato una confenzione che dovrei iniziare a prendere subito.
Per le modalità e posologia, vi scrivo ciò che ho trovato sul foglietto illustrativo.
Apermus è un rimedio omeopatico in granuli.
Apermus
PREPARAZIONE AL PARTO NELL'ULTIMA PARTE DI GRAVIDANZA
Indicazioni:
agevolazione del parto.
Modalità d'uso:
3-6 settimane prima del parto 10 globuli 3 volte al dì.
Nella fase acuta del parto 5 globuli ogni 15 minuti.
Caratteristiche:
utile per la preparazione del parto eutocico, stimola l'apertura spontanea del collo dell'utero (muso di tinca), intervenendo sulla rigidita' uterina e sulle contrazioni inefficaci, come anche sui dolori muscolari e crampiformi. In questo modo facilita il travaglio e coordina le contrazioni spontanee durante il parto.
Composizione:
pulsatilla D6, caulophyllum thalictroides D6, cimicifuga D8.
Anche se non sono tossici e non provocano effetti secondari, i prodotti omeopatici devono essere sempre prescritti dal medico omeopata. Vanno poi rispettate alcune regole.

You Might Also Like

1 replies

  1. Io posso dirti che ho preso apermus dalla 32° settimana come mi ha detto l'ostetrica ma la durata del parto non è stata breve (16h) perchè me lo hanno indotto. Posso dirti però che tutte le ostetriche cui sono passata sotto mano ( 3 turni in ospedale ) mi hanno detto che avevo il collo dell'utero morbido.

    RispondiElimina

JOIN THE CLUB

Flickr Images

.